Ritrattamento Endodontico Ritrattamento Endodontico
Occasionalmente un dente che è stato sottoposto ad intervento endodontico (devitalizzazione), può non guarire oppure continuare a dolere nonostante la terapia e questo anche alcuni mesi o anni dopo. Quando questo accade, il dente spesso può essere salvato con un secondo trattamento endodontico: il ritrattamento. Il trattamento endodontico viene eseguito perchè la polpa, chiamata comunemente dai pazienti "nervo", era stata irrimediabilmente danneggiata. Sebbene la polpa sia stata rimossa e sostituita con un altro materiale di otturazione, il dente deve essere ritrattato per problemi dovuti ad una o più delle seguenti cause: Incompleta detersione e otturazione dei canali Perchè il trattamento endodontico (devitalizzazione) abbia successo i canali delle radici devono essere interamente detersi e otturati. Alcuni canali sono a volte così stretti, calcificati o curvi che i più piccoli strumenti usati per ripulirli non riescono a percorrerli. Altri canali sono così piccoli che non sono facilmente individuabili, oppure alcuni canali sono otturati in maniera approssimativa. Trauma radicolare Un nuovo trauma può aver causato la frattura della radice e una cisti o un'infezione possono essersi sviluppate all'apice (punta) della radice. Nuova carie Una nuova carie può distruggere la corona del dente ed espone il materiale da otturazione del canale ai batteri e alla saliva causando una nuova infezione dei canali delle radici. Una frattura o incrinatura di un'otturazione o la scementazione di una corona o di un perno radicolare possono determinare i medesimi danni.
Perchè occorre ritrattare i canali del dente?
Studio Dentistico
Dott. Ignazio Giampaolo Marano
L’endodonzia è una pratica poco gradita alla maggior parte dei professionisti sia perchè si lavora in una zona non visibile del dente, sia perchè la complessità e varietà morfologica dell’endodonzia rende complessa la procedura terapeutica. Anche se il ritrattamento di un dente sembra particolarmente facile sarebbe preferibile, per elevare la percentuale di successo, inviare comunque il paziente a un endodontista. Lo specialista infatti è persona più in grado di trattare nel migliore dei modile emergenze endodontiche.